Polo Permanente di rigenerazione Urbana - Anteas Milano

La tua storia, il mio futuro – Polo permanente di rigenerazione urbana

Lo scambio tra generazioni al centro di una trasformazione sociale responsabile e partecipata, In zona 8 (in particolare nel Quartiere Gallaratese e nell’area tra Via Grigna e via De Predis), grazie al Bando Volontariato 2018 la rete che vede ANTEAS Milano capofila di una consolidata partnership: APS ForMattArt, Fondazione Pime onlus e Compagnia Africana mira a creare un luogo permanente aperto a tutti, un luogo, dove progettare insieme la cultura, educare all’incontro, all’ascolto e alla cittadinanza attiva. Proprio in via Grigna, già sede di Anteas Milano e dei custodi sociali della Cooperativa Sociosfera, sorgerà il primo “punto di raccolta biografica” nel quale alcuni biografi adeguatamente formati raccoglieranno le storie di chi vorrà raccontarle. Un luogo dove “fare comunità” diventa azione concreta. Un luogo dove lo scambio intergenerazionale e interculturale è il perno della trasmissione di saperi e dei percorsi di cittadinanza in cui anziani e giovani svolgono insieme attività con un obiettivo comune a beneficio dell’intera comunità.
Due saranno le dimensioni che caratterizzano il progetto: l’accoglienza permanente e la continuacostruzione di relazioni con il territorio. L’accoglienza intesa come possibilità per i bambini, ragazzi, gli anziani, le famiglie di accedere in qualunque momento alle attività del progetto. Questo per coinvolgere soprattutto minori stranieri neoarrivati (neoricongiunti e non accompagnati) che, nella prima fase del loro processo di integrazione, sono spesso non ancora inseriti nei circuiti sociali, relazionali e formativi.In continuità con il prezioso lavoro che già alcuni partner stanno portando avanti sul fronte dell’insegnamento della lingua italiana L2 e sul fronte dell’educazione e dell’arte, saranno attivi laboratori di italiano supportatidai linguaggi artistici nell’ottica di favorire il coinvolgimento, la creatività, la reciproca conoscenza e la trasformazione comune.
Relazione permanente con il territorio intesa come partecipazione a momenti collettivi promossi dalle realtàdel territorio ma soprattutto intesa come promozione artistica e culturale attraverso anche performance artistiche realizzate dalle persone coinvolte.